salta al contenuto

Registro Fondo Unico (Ordine di servizio n. 3/09)

 

Ordine di servizio n 3/09

IL DIRIGENTE

         Vista la circolar Ministero della Giustizia prot. n DAG 29/12/2009.01880340 pervenuta a questo ufficio in data 13 gennaio 2009 e assunta al numero 53 protocollo
         facendo seguito alla comunicazione in data 13 gennaio 2009 ai funzionari di questo Tribunale della sopra richiamata circolare
         si ribadisce e dispone

1) Il nuovo registro, denominato"Fondo Unico Giustizia", attiene al solo settore penale e, nello stess,o andranno rigorosamente annotate tutte le risorse affluenti al fondo unico giustizia per come elencate nella circolare in oggetto pagg. 5-6-7, a far data dal 1 gennaio 2009

2) Con l'istituzione del nuovo registro nel del fascicolo processuale penale andrà formato un sottofascicolo contenente l'elenco delle cose sequestrate, e sulla copertina del fascicolo processuale penale andrà annotato il numero del nuovo registro fondo unico giustizia

3) Sino a quando non sarà in uso il Sistema Informativo Cognizione Penale (S.I.C.P.) il registro sarà tenuto in forma cartacea con esclusione dell'ufficio misure di prevenzione ove già è in funzione il Sistema Informativo Misure di Prevenzione.

4) Dal 1 gennaio 2009 i depositi giudiziari in materia penale non andranno più annotati nel registro generale dei depositi giudiziari il quale continuerà, in materia penale, ad essere utilizzato per le sole annotazioni e sino a chiusura dei depositi già iscritti al 25 giugno 2008

5) Responsabile della tenuta del registro fondo unico giustizia in forma cartacea per la cancelleria del dibattimento penale sede centrale è il Cancelliere C2 dottor Bartucca Vito e per la sede distaccata il Cancelliere C2 dottoressa Tornatora Annamaria, i quali potranno delegare, con ordine di servizio, altro personale in servizio presso la stessa cancelleria penale sede centrale e distaccata alla tenuta e regolarizzazione del sottofascicolo di cui al precedente punto 2) nonchè alle annotazioni e comunicazioni.

6) I funzionari responsabili gli uffici Dibattimento Penale, sede centrale e sezione distaccata, e Misure di Prevenzione avranno cura di provvedere e garantire le annotazioni richieste per come disposto dalla circolare in oggetto e dalle avvertenze allegate al registro fondo unico giustizia

7) I funzionari responsabili gli uffici Dibattimento Penale, sede centrale e sezione distaccata e Misure di Prevenzione avranno, inoltre, cura di provvedere e garantire che ogni notizia relativa ai depositi giudiziari (elenchi di sentenza di cui all'art. 262 comma 3-bis c.p.p., provvedimenti di restituzione, provvedimenti di confisca, provvedimenti di vendita beni confiscati,,, chiusura delle annotazioni) sia comunicata alla Società Equitalia Giustizia Spa utilizzando la modulistica allegata alla circolare in oggetto.

8) Il funzionario attualmente responsabile della tenuta del modello depositi giudiziari, cancelliere c2 dottoressa Addesi Liliana, manterrà la gestione dello stesso limitatamente agli affari civili e per il penale nei limiti di cui al precedente punto 4

9) Il funzionario responsabile dei depositi giudiziari in materia civile provvederà ai versamenti dei depositi delle somme per come disposto dalla circolare in oggetto ed utilizzando la modulistica alla stessa allegata alla Società Equitalia Giustizia Spa

         Si comunichi ai Direttori C3, alla sezione distaccata di Tropea,ai funzionari direttamente interessati all'esecuzione del presente ordine di servizio.

Vibo Valentia 19 gennaio 2009

                                                               l Dirigente
                                                              ( dottor Caglioti Gaetano Walter ) 

Ordini di servizio di maggiore interesse

Tribunale di Vibo Valentia - Corso Umberto I - 89900 Vibo Valentia (VV)
Tel. 0963 / 473111 - E-mail: tribunale.vibovalentia@giustizia.it

Sito realizzato da Edicom Servizi

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional