salta al contenuto

Interruzione volontaria della gravidanza – per minori

 

Cos’è

La minorenne che vuole interrompere la gravidanza nei primi novanta giorni, deve avere l’assenso dei genitori o di chi esercita la tutela. Tuttavia, può essere autorizzata dal Giudice Tutelare a decidere autonomamente l’interruzione della gravidanza se:

  • è inopportuno consultare le persone predette;
  • queste rifiutano il consenso;
  • esprimono pareri difformi.

Normativa di riferimento

L. 22 maggio 1978, n. 194, art. 12

Chi può richiederlo

La donna minore di età (inferiore di anni 18)

Come si richiede e documenti necessari

È competente il Giudice Tutelare del Tribunale del luogo nel quale opera il consultorio, la struttura socio-sanitaria o il medico di fiducia.

Il Giudice Tutelare interviene su impulso della struttura sanitaria, del consultorio o del medico di fiducia, che si occupa di redigere la richiesta, a cui deve essere allegata:

  • la certificazione medica dove risultino le settimane di gravidanza;
  • il documento di riconoscimento della minore;
  • la relazione del servizio pubblico o del medico.

Il Giudice dopo aver sentito la donna, autorizza l’interruzione della gravidanza con provvedimento non soggetto a reclamo.

Dove si richiede

Cancelleria Volontaria Giurisdizione.

Costi

Esente da Contributo Unificato e spese forfetizzate

Tribunale di Vibo Valentia - Corso Umberto I - 89900 Vibo Valentia (VV)
Tel. 0963 / 473111 - E-mail: tribunale.vibovalentia@giustizia.it

Sito realizzato da Edicom Servizi

CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional